METODI E TECNICHE

 

Metodi e tecniche di valutazione

Programma 2014-15 (6 CFU, II semestre)

Il programma dell'AA 2013-14 lo trovate qui

Il programma dell'AA 2012-13 lo trovate qui

 

Obiettivi e contenuti. Il corso si propone di fornire le conoscenze teoriche e le competenze metodologiche utili alla valutazione degli apprendimenti, dell’equità e dell’efficacia dei processi formativi. Si esaminerà in primo luogo l’evoluzione dei modelli e delle pratiche valutative nella scuola. Verranno poi analizzati modelli, strumenti, fonti di distorsione nella valutazione educativa e gli approcci alla valutazione di scuole e insegnanti, con particolare riferimento all’uso del Valore Aggiunto. Nel corso delle attività laboratoriali, studentesse e studenti prenderanno parte alle indagini del Laboratorio di Ricerca Educativa.

 

La frequenza non è obbligatoria ma consigliata, soprattutto al Laboratorio di Ricerca Educativa.

 

Testi

1) J. Dewey, Theory of Valuation, Chicago, 1939, tr. it. Teoria della valutazione, La Nuova Italia, Firenze 1960 (il testo sarà distribuito in formato digitale), DOWNLOAD

Qui trovate delle indicazioni utili allo studio del testo.

 

2) G. Benvenuto, Mettere i voti a scuola, Carocci, Roma, 2003

 

3)

C. Corsini, Valutare scuole e docenti, Nuova Cultura, Roma 2015

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

oppure (per gli appelli da maggio a ottobre 2015)

 

è possibile sostituire "Valutare scuole e docenti" con le tre letture seguenti:

a) A. Visalberghi, "Misurazione e valutazione" (Primo capitolo di "Misurazione e valutazione nel processo educativo", pp. 11-18) Trovate il libro al seguente link:

 

b) C. Corsini, "Valutare scuole e insegnanti? Si può fare!"

Trovate l'articolo al seguente link

 

c) C. Corsini, "La validità di contenuto delle prove Invalsi di comprensione della lettura", DOWNLOAD

 

 

 

Modalità di svolgimento degli esami

L'esame prevede

-una prova scritta costituita da 18 domande a risposta multipla sui testi in programma.

-chi passa la prova (con almeno 10 risposte esatte) deve sostenere, nello stesso giorno, l'esame orale.

Il numero di risposte esatte fornite alla prova scritta (purché superiore a 9) non predetermina meccanicamente né la prova orale né il voto finale.

Non è possibile dividere l'esame in due parti (lo scritto un appello, l'orale il successivo): chi passa lo scritto deve sostenere l'orale il giorno stesso. Tuttavia chi passa lo scritto e non l'orale conserva per un anno il diritto a sostenere direttamente la parte orale.

 

 

 

COPYRIGHT © 2012 | ALL RIGHTS RESERVED

PRIVACY STATEMENT | TERMS & CONDITIONS