PEDAGOGIA SPERIMENTALE

Programma 2014-15

(qui trovate il calendario)

(sul sito di dipartimento trovate i programmi 2012-13 e 2013-14, per gli anni precedenti fate riferimento a quanto indicato in questo documento)

,

Il corso si propone di fornire le conoscenze teoriche e le competenze metodologiche utili a progettare, condurre e valutare una ricerca empirica in campo educativo. Verranno esaminate le origini e lo sviluppo della ricerca empirica in educazione. Si farà particolare riferimento ai quadri teorici alla base dello sperimentalismo educativo e ai diversi approcci e strumenti di ricerca. Le lezioni frontali riguarderanno finalità, origini e sviluppi dell'indagine empirica in educazione. Particolare spazio sarà dedicato alle fasi della ricerca in campo educativo: problemi, quadro teorico di riferimento, operazionalizzazione dei concetti e formulazione delle ipotesi, scelta, costruzione e validazione degli strumenti di rilevazione (con esercitazioni), analisi dei dati e controllo delle ipotesi (il lavoro di Irene Biemmi sul sessismo nei libri di testo per la scuola primaria fornirà il punto di riferimento operativo per ciascuna di queste fasi). Nel corso delle attività laboratoriali, studentesse e studenti prenderanno parte alle indagini del Laboratorio di Ricerca Educativa.

 

Lezioni: martedì 14-16; martedì 16-18 (laboratorio di ricerca educativa); mercoledì 10-12.

La frequenza non è obbligatoria ma consigliata, in particolare quella del Laboratorio di Ricerca Educativa (martedì ore 16-18).

 

Ricevimento: a Palazzo Ingrassia (stanza VII), via Biblioteca 4. Dal 14 ottobre al 17 dicembre 2014: martedì 12:45-13:45; mercoledì 8:30-9:30.

 

Testi

J. Dewey, The Sources of a Science of Education, Livering Publishing Corporation, New York, 1929, trad. it. Le fonti di una scienza dell’educazione, La Nuova Italia, Firenze, 1951, download (43 pagine).

J. Dewey, Unity of science as social problem, in Neurath O., Carnap R., Morris C. (a cura di), Fondations of the unity of science. Toward an international encyclopedia of Unified science, University of Chicago Press, Chicago-London, 1939, trad. it. in Lucisano P., L’unità della scienza come problema sociale, “Cadmo”, n. 22, pp. 30-35, download (10 pagine).

P. Lucisano, A. Salerni, Metodologia della ricerca in educazione e formazione, Carocci, Roma, 2003, (391 pagine, nessun download: lo trovate nelle biblioteche oppure lo comprate).

I. Biemmi, Educazione sessista, stereotipi di genere nei libri delle elementari, Rosenberg & Sellier, 2010 (214 pagine, nessun download: lo trovate nelle biblioteche oppure lo comprate).

 

Modalità di svolgimento degli esami

L'esame prevede

-una prova scritta costituita da 17 domande a risposta multipla sui primi tre capitoli del manuale (Metodologia della ricerca in educazione e formazione).

-chi passa la prova (con almeno 9 risposte esatte) deve sostenere, nello stesso giorno, l'esame orale, che verterà sia sul manuale sia sui restanti testi in programma (i due saggi di John Dewey, il testo di Irene Biemmi).

Il numero di risposte esatte fornite alla prova scritta (purché superiore a 8) non predetermina meccanicamente né la prova orale né il voto finale.

Non è possibile dividere l'esame in due parti (lo scritto un appello, l'orale il successivo): chi passa lo scritto deve sostenere l'orale il giorno stesso. Tuttavia chi passa lo scritto e non l'orale conserva per un anno il diritto a sostenere direttamente la parte orale.

COPYRIGHT © 2012 | ALL RIGHTS RESERVED

PRIVACY STATEMENT | TERMS & CONDITIONS