TESI

ASSEGNAZIONE TESI

 

 

Ai fini dell’assegnazione della tesi, alla studentessa o allo studente si richiede un genuino interesse nei confronti di almeno una tra le tematiche di seguito richiamate. In assenza di tale interesse l'esperienza potrebbe rivelarsi frustrante e poco fruttuosa.

È fondamentale che la tesi sia opera della/del tesista e non di altri soggetti. Farsi scrivere una tesi è scorretto dal punto di vista accademico, etico e scientifico. Accessoriamente, si ricorda che presentare tesi scritte da altri è reato punibile con una pena che varia dai sei mesi a un anno di reclusione.

Inoltre, si richiede di impegnarsi ad attenersi a quanto qui riportato sull'uso delle fonti all'interno del testo.

Infine si richiede di inviare un documento di testo all’indirizzo corscri@gmail.com in cui

1) si specifica il settore sul quale si intende lavorare (facendo riferimento all’elenco* che segue).

2) si fornisce una descrizione sintetica (tra i 1800 e i 2200 caratteri, spazi inclusi) della particolare problematica che si desidera affrontare, anche in relazione agli interessi maturati nel proprio percorso di studi.

 

 

 

*Elenco dei settori d’interesse per la richiesta della tesi.

 

 

  1. Valutazione dell’efficacia e dell’equità dei processi e degli interventi educativi (anche, ma non necessariamente, nell'ottica dell'autovalutazione d'Istituto) e dei sistemi d’istruzione (anche in ottica comparativa internazionale).
  2. Modelli, approcci e strumenti per la valutazione delle competenze, delle conoscenze e dei rendimenti scolastici.
  3. Analisi delle differenze di genere nell'istruzione.

Cristiano Corsini

professore associato di Pedagogia sperimentale,

Università d'Annunzio di Chieti-Pescara,

Dipartimento di Scienze filosofiche, pedagogiche ed economico-quantitative.

 

 

COPYRIGHT © 2012 | ALL RIGHTS RESERVED

PRIVACY STATEMENT | TERMS & CONDITIONS